Archivi tag: ramo d’azienda

La genericità della contestazione comporta la insussistenza del fatto contestato

Il Tribunale di Milano nella recente ordinanza del 14 aprile 2015 ha affermato che una contestazione disciplinare generica integra un’ipotesi di insussistenza del fatto contestato, con conseguente applicazione dell’art. 18, L. n. 300/1970. Nella specie, ad un lavoratore erano stati contestati una pluralità di addebiti, tutti riconducibili ad omesse segnalazioni alla Direzione di evidenti anomalie … Continua a leggere… La genericità della contestazione comporta la insussistenza del fatto contestato

Licenziamento collettivo e criteri di scelta dei lavoratori

Nell’ambito di una controversia in ordine alla legittimità di un licenziamento collettivo intimato nei confronti di alcuni dipendenti addetti ad uno specifico reparto aziendale,  con la sentenza n. 6112 del 17 marzo 2014, la Suprema Corte ha ribadito il principio per cui, ai sensi dell’art. 5 della L. n. 223/1991, “la riduzione del personale deve, … Continua a leggere… Licenziamento collettivo e criteri di scelta dei lavoratori

Nuova pronuncia della Cassazione sul trasferimento d’azienda

Con riferimento ad una fattispecie sorta in epoca antecedente all’emanazione del D.Lgs. n. 276/2003, la Corte di Cassazione, con la sentenza n. 26216 del 7 dicembre 2006, ha chiarito che al fine di individuare l’ambito di operatività del disposto dell’art. 2112 c.c., “il trasferimento d’azienda o di un ramo di essa postula soltanto che il … Continua a leggere… Nuova pronuncia della Cassazione sul trasferimento d’azienda

Cessione di manodopera ai fini del trasferimento d’azienda

Il Tribunale di Milano, con sentenza n. 2023 del 26 giugno 2006, ha stabilito che la cessione della semplice manodopera non è sufficiente a configurare un trasferimento d’azienda quando, nella fattispecie concreta, risulti del tutto assente il requisito della “organizzazione (rilevante, in particolare, quando, come nel caso di specie, i prestatori non posseggano nemmeno un … Continua a leggere… Cessione di manodopera ai fini del trasferimento d’azienda

Cessione di ramo d’azienda o appalto di servizi per l’attuazione dell’”outsourcing”

La Suprema Corte con la sentenza n. 21287 del 2 ottobre 2006, ha statuito, con riferimento ad una fattispecie ante riforma ex D.Lgs. 276/2003, che un impresa che intenda dismettere la gestione diretta di alcuni segmenti dell’attività produttiva e dei servizi estranei al proprio core business, fenomeno meglio noto come “outsourcing”, possa realizzare tale attività … Continua a leggere… Cessione di ramo d’azienda o appalto di servizi per l’attuazione dell’”outsourcing”

Ramo d’azienda: ammessa la frazionabilità ed il passaggio di alcuni dipendenti

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 6292 del 22 marzo 2006, ha statuito che un originario ramo d’azienda, deputato all’attività di assistenza nei confronti di altri rami, possa essere smembrato e i relativi contratti di lavoro dei dipendenti ceduti a un’altra impresa, senza che ciò impedisca l’applicazione dell’art. 2112 c.c. e con l’automatica prosecuzione … Continua a leggere… Ramo d’azienda: ammessa la frazionabilità ed il passaggio di alcuni dipendenti

La giurisprudenza di merito si pronuncia sull’art. 2112 c.c., così come modificato dal D. Lgs. n. 276/2003

Il Tribunale di Torino, con sentenza n. 2756 del 4 luglio 2005, ha statuito che, ai fini dell’applicazione dell’art. 2112 c.c., come modificato dall’art. 32 del D.Lgs. n. 276/2003, pur continuando il ramo d’azienda ceduto ad essere inteso quale articolazione funzionalmente autonoma di un’attività economica organizzata, non è più richiesta la preesistenza dell’autonomia funzionale, potendo … Continua a leggere… La giurisprudenza di merito si pronuncia sull’art. 2112 c.c., così come modificato dal D. Lgs. n. 276/2003

Cessione di ramo d’azienda e garanzia del mantenimento del posto di lavoro

Con sentenza del 2 maggio 2006 n. 10108, la Suprema Corte ha escluso che, nelle fattispecie di cessione di ramo d’azienda, la validità della cessione medesima sia condizionata “alla prognosi favorevole alla continuazione dell’attività produttiva e, di conseguenza, all’onere del cedente di verificare le capacità e potenzialità imprenditoriali del cessionario”. Chiariscono, infatti, i Giudici di … Continua a leggere… Cessione di ramo d’azienda e garanzia del mantenimento del posto di lavoro

Interpretazione restrittiva della Cassazione sul trasferimento di ramo d’azienda

Con riferimento ad una cessione di ramo d’azienda, perfezionatasi in epoca antecedente alla modifica dell’art. 2112 c.c. e introdotta con l’art. 32, D.Lgs. n. 276/2003, la Corte di Cassazione, a conferma del proprio orientamento interpretativo, ha, con la sentenza n. 20012 del 17.10.2005, statuito che il trasferimento di un ramo dell’attività aziendale, per essere legittimo, … Continua a leggere… Interpretazione restrittiva della Cassazione sul trasferimento di ramo d’azienda