Categoria: Massime

Legittimità dell’esercizio del diritto di critica

Con sentenza n. 26930 del 23 dicembre 2016,la Corte di Cassazione, confermando il principio del legittimo esercizio del diritto di critica da parte del lavoratore, ha ribadito che ove lo stesso risulti rispettoso dei limiti di continenza formale e sostanziale e non appaia lesivo del decoro dell’impresa datoriale, debba considerarsi  inidoneo a danneggiare la fiducia … Continua a leggere… Legittimità dell’esercizio del diritto di critica

Giustificatezza del licenziamento del dirigente

Con sentenza n. 26464 del 21 dicembre 2016, la Corte di Cassazione, sul presupposto che “il particolare modo di configurarsi del rapporto di lavoro dirigenziale fa sì che la nozione contrattuale di giustificatezza del licenziamento del dirigente sia integrata da qualunque motivo, purché giustificato, il quale non richiede l’analitica verifica di specifiche condizioni, ma una … Continua a leggere… Giustificatezza del licenziamento del dirigente

Licenziamento per GMO e obbligo di “repechage” a carico del datore di lavoro

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 26467 del 21 dicembre 2016, ha ribadito il principio per cui, in caso di licenziamento per giustificato motivo oggettivo per soppressione del posto di lavoro, il datore di lavoro, in presenza di altre posizioni disponibili, “in conformità al principio di correttezza e buona fede nella esecuzione del contratto, … Continua a leggere… Licenziamento per GMO e obbligo di “repechage” a carico del datore di lavoro

Giudizio di proporzionalità tra licenziamento per giusta causa e fatto addebitato

Con sentenza n. 689 del 15 febbraio 2016 il Tribunale di Bari ha ritenuto che la condotta del lavoratore consistita nell’asportazione del gasolio dal mezzo aziendale al fine di rifornire di carburante la propria autovettura privata legittimi l’irrogazione del licenziamento per giusta causa. A proposito del giudizio di proporzionalità della sanzione espulsiva, il Tribunale si … Continua a leggere… Giudizio di proporzionalità tra licenziamento per giusta causa e fatto addebitato

Tempestività della contestazione disciplinare

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 50 del 3 gennaio 2017, ha ribadito che la tempestività di una contestazione disciplinare deve essere valutata muovendo, non dall’epoca dell’astratta conoscibilità dell’infrazione, bensì dal momento in cui il datore di lavoro ne abbia acquisito in concreto piena conoscenza, a tal fine non potendosi considerare sufficienti meri sospetti. … Continua a leggere… Tempestività della contestazione disciplinare

Imprese collegate e unico centro di imputazione del rapporto di lavoro

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 160 del 5 gennaio 2017, ha ribadito il proprio orientamento affermando che, per configurare un unico centro di imputazione del rapporto di lavoro tra più imprese, il mero collegamento economico-funzionale tra di esse non è sufficiente a far ritenere che gli obblighi inerenti ad un rapporto di lavoro … Continua a leggere… Imprese collegate e unico centro di imputazione del rapporto di lavoro

Reticenza del lavoratore su un precedente licenziamento per giusta causa da parte di un altro datore di lavoro non costituisce giusta causa di licenziamento

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 27585 del 30 dicembre 2016, ha affermato l’illegittimità del licenziamento per giusta causa intimato ad un lavoratore che, in sede di assunzione, aveva taciuto di essere stato in precedenza licenziato per giusta causa da altro datore di lavoro. Nel caso di specie, il dipendente di una società, addetto … Continua a leggere… Reticenza del lavoratore su un precedente licenziamento per giusta causa da parte di un altro datore di lavoro non costituisce giusta causa di licenziamento

Circolare INPS n. 217 del 13 dicembre 2016 – Chiarimenti e modalità operative sugli ammortizzatori in deroga

L’INPS, con la Circolare 217 del 13 dicembre 2016, ha fornito indicazioni operative con riferimento ai provvedimenti concessori di ammortizzatori sociali in deroga. Come noto, il D.Lgs. 185/2016 ha parzialmente modificato l’art. 44 del D.Lgs. 148/2015 aggiungendo il comma 6-bis, con il quale è stata ampliata la possibilità per le Regioni e le Province autonome … Continua a leggere… Circolare INPS n. 217 del 13 dicembre 2016 – Chiarimenti e modalità operative sugli ammortizzatori in deroga

Prospetto informativo per il collocamento dei disabili

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e l’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro, con nota congiunta del 23 gennaio 2017, hanno chiarito che i  datori di lavoro che occupano tra i 15 ed i 35 dipendenti nonché i partiti politici e le organizzazioni sindacali e le organizzazioni che, senza scopo di lucro, operano … Continua a leggere… Prospetto informativo per il collocamento dei disabili

Pagina 40 di 136« Prima...20...394041...6080...Ultima »