Categoria: Massime

Licenziamento per giusta causa ed assenza dal lavoro

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 4619 del 22 febbraio 2017, ha stabilito che è sproporzionato in quanto non lede irrimediabilmente il vincolo fiduciario, il provvedimento espulsivo, nell’ipotesi in cui il dipendente ha fatto un uso ritorsivo della malattia a fronte del diniego di ferie non programmate e che risulti assente alla visita medica … Continua a leggere… Licenziamento per giusta causa ed assenza dal lavoro

Account aziendali di posta e messaggistica e trattamento dei dati sensibili

Il Garante della Privacy, con provvedimento n. 547 del 22 dicembre 2016, pubblicato con newsletter del garante della privacy del 17 febbraio 2017, ha ritenuto illegittimo il trattamento dei dati sensibili posto in essere nella procedura aziendale applicata da parte di una società assicurativa per la raccolta e conservazione dei dati contenuti negli account di … Continua a leggere… Account aziendali di posta e messaggistica e trattamento dei dati sensibili

Il rapporto che lega la società per azioni ed il suo amministratore è riconducibile ai rapporti c.d. societari

La Corte di Cassazione a Sezioni Unite, con la sentenza n. 1545 del 20 gennaio 2017, ha affermato che l’amministratore unico o il consigliere di amministrazione di una società per azioni sono legati alla società da un rapporto di tipo societario che, in considerazione dell’immedesimazione organica tra persona fisica ed ente e dall’assenza del requisito … Continua a leggere… Il rapporto che lega la società per azioni ed il suo amministratore è riconducibile ai rapporti c.d. societari

Disdetta dell’accordo aziendale sul premio di risultato

Con sentenza n. 342 del 7 febbraio 2017, il Tribunale di Napoli ha rigettato la domanda di un lavoratore che aveva rivendicato il pagamento del premio di risultato in seguito alla disdetta dell’accordo aziendale esercitata dal datore di lavoro che, quindi, aveva interrotto il pagamento di questo trattamento per i periodi successivi al recesso. L’accordo … Continua a leggere… Disdetta dell’accordo aziendale sul premio di risultato

Licenziamento determinato da motivi sindacali

La Suprema Corte con sentenza n. 4899 del 27 febbraio 2017, ha ribadito il principio secondo cui, essendo il licenziamento determinato da motivi sindacali viziato da nullità ai sensi dell’art. 4 L. n. 604 del 1966, alla declaratoria di antisindacalità del comportamento aziendale che vi abbia dato causa deve conseguire l’obbligo contributivo a carico del … Continua a leggere… Licenziamento determinato da motivi sindacali

Proroga della CIGS e riduzione contributiva per le imprese che abbiano sottoscritto accordo in sede governativa entro il 31 luglio 2015

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con circolare n. 3 del 13 febbraio 2017, relativamente alle imprese di rilevante interesse strategico per l’economia nazionale che abbiano concluso e sottoscritto accordi in sede governativa entro il 31 luglio 2015 e tali che, per le ricadute occupazionali, condizionino le possibilità di sviluppo economico territoriale, ha … Continua a leggere… Proroga della CIGS e riduzione contributiva per le imprese che abbiano sottoscritto accordo in sede governativa entro il 31 luglio 2015

INDENNITA’ DI DISOCCUPAZIONE DI-COLL A FAVORE DEI COLLABORATORI COORDINATI E CONTINUATIVI

L’INPS con messaggio n. 626 dell’8 febbraio 2017, ha chiarito che in assenza di nuove disposizioni normative, a partire dal 1 gennaio 2017, non è più possibile riconoscere l’indennità di disoccupazione “DIS-COLL” per i collaboratori coordinati e continuativi poiché la disposizione di cui all’ art. 15 del decreto legislativo n. 22/2015 (recante disposizioni per il … Continua a leggere… INDENNITA’ DI DISOCCUPAZIONE DI-COLL A FAVORE DEI COLLABORATORI COORDINATI E CONTINUATIVI

Licenziamento disciplinare e pubblicità del codice disciplinare

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 4826 del 24 febbraio 2017, ha ribadito che, in materia di licenziamento disciplinare, il principio di necessaria pubblicità del codice disciplinare mediante affissione in luogo accessibile a tutti, non si applica nei casi in cui il licenziamento sia irrogato per sanzionare condotte del lavoratore che concretizzino violazione di … Continua a leggere… Licenziamento disciplinare e pubblicità del codice disciplinare

Licenziamento per giusta causa e condizioni di salute

Con sentenza n. 4315 del 20 febbraio 2017, la Suprema Corte ha stabilito che la condotta di un lavoratore che approfitta delle proprie condizioni di salute per porre in essere comportamenti scorretti nei confronti del proprio datore di lavoro può integrare giusta causa di licenziamento. In particolare, nel caso di specie, la Corte ha ritenuto … Continua a leggere… Licenziamento per giusta causa e condizioni di salute

Pagina 40 di 138« Prima...20...394041...6080...Ultima »