Categoria: Massime

Utilizzo dei software nei call center

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro, con  circolare n. 4 del 26 luglio 2017, ha fornito alcune indicazioni operative sulla installazione e sulla utilizzazione di strumenti informatici nel settore dei call center e sulla loro compatibilità con le norme sul controllo a distanza previste dall’art. 4 della legge n. 300/1970, così come modificata dal D.L.  151/2015 e … Continua a leggere… Utilizzo dei software nei call center

Configurabilità del reato di furto in abitazione nei luoghi di lavoro

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 31345 del 22 giugno 2017, ha espresso il principio secondo cui ai fini della configurabilità del delitto di furto in abitazione, ai sensi dell’art. 624 bis del Codice Penale, i luoghi di lavoro non rientrano nella nozione di privata dimora, salvo che il fatto sia avvenuto all’interno di … Continua a leggere… Configurabilità del reato di furto in abitazione nei luoghi di lavoro

Il conseguimento della pensione di anzianità non impedisce la reintegrazione

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 16350 del 3 luglio 2017, ha ribadito che il conseguimento della pensione di anzianità non integra una causa di impossibilità della reintegrazione nel posto di lavoro del lavoratore illegittimamente licenziato, atteso che l’incompatibilità tra il diritto alla pensione e la percezione di un reddito da lavoro si colloca … Continua a leggere… Il conseguimento della pensione di anzianità non impedisce la reintegrazione

Procedimento disciplinare e accesso ai documenti relativi ai fatti contestati

Con sentenza n. 15966 del 27 giugno 2017, la Corte di Cassazione ha confermato il principio secondo il quale, in pendenza di un procedimento disciplinare, non sussiste in capo al datore di lavoro un obbligo specifico di mettere a disposizione del lavoratore la documentazione aziendale relativa ai fatti contestati; tuttavia, in virtù dei principi di … Continua a leggere… Procedimento disciplinare e accesso ai documenti relativi ai fatti contestati

Dirigenti e patto di stabilità in favore del datore di lavoro

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 14457 del 9 giugno 2017, ha accolto il ricorso di una Società teso all’accertamento della legittimità della “clausola di stabilità” pattuita nell’interesse del datore di lavoro, affermando che la retribuzione complessiva indicata nel contratto, essendo adeguatamente superiore al “minimo costituzionale”, ben poteva ricomprendere una maggiorazione legata e proporzionata … Continua a leggere… Dirigenti e patto di stabilità in favore del datore di lavoro

Trattamento dei dati giudiziari dei dipendenti

Il Garante per la protezione dei dati personali con il provvedimento n. 267 del 15 giugno 2017, ha rigettato l’istanza di un’azienda che voleva utilizzare le informazioni contenute nel casellario giudiziale dei propri dipendenti per fornire ad una ditta appaltante ulteriori informazioni volte a selezionare i lavoratori da impiegare. Il Garante ha ribadito che i … Continua a leggere… Trattamento dei dati giudiziari dei dipendenti

Gestione dei lavoratori marittimi ex IPSEMA (Istituto Previdenziale Settore Marittimo)

L’INPS con circolare n. 105 del 3 luglio 2017, l’INPS ha fornito alcuni chiarimenti sugli orientamenti nazionali per la gestione dei lavoratori marittimi ex IPSEMA. In particolare, l’Istituto ha fornito istruzioni operative sulle voci retributive valorizzabili ai fini del calcolo delle prestazioni a sostegno del reddito, sui rapporti tra prestazioni di malattia e percezione di … Continua a leggere… Gestione dei lavoratori marittimi ex IPSEMA (Istituto Previdenziale Settore Marittimo)

Licenziamento del dirigente e garanzia della previa contestazione

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 15204 del 20 giugno 2017, ha confermato il principio secondo cui l’obbligo di preventiva contestazione di cui all’art. 7 L. 300/1970, in caso di licenziamento disciplinare trova applicazione anche nell’ipotesi di licenziamento di un dirigente, qualora il datore di lavoro addebiti allo stesso un comportamento negligente, o colpevole … Continua a leggere… Licenziamento del dirigente e garanzia della previa contestazione

Il licenziamento collettivo per cessazione dell’attività di impresa non esonera dal compimento di tutte le formalità previste dalla legge 223/91

La Corte di Cassazione, con ordinanza n. 16295 del 30 giugno 2017, ha precisato che, anche in caso di licenziamento collettivo per cessazione dell’attività, il datore di lavoro è tenuto, nei termini prescritti, ad effettuare la comunicazione agli enti regionali per l’impiego e alle associazioni di categoria con l’elenco dei lavoratori licenziati, prevista dall’art. 4 … Continua a leggere… Il licenziamento collettivo per cessazione dell’attività di impresa non esonera dal compimento di tutte le formalità previste dalla legge 223/91

Demansionamento e richieste risarcitorie

Con sentenza n. 15376 del 21 giugno 2017, la Corte di Cassazione ha ribadito il principio secondo cui, in caso di preteso demansionamento, la richiesta di risarcimento del danno professionale, biologico o esistenziale da parte del lavoratore debba essere suffragata da una specifica allegazione della sussistenza di un pregiudizio concretamente accertabile e non di natura … Continua a leggere… Demansionamento e richieste risarcitorie

Pagina 20 di 124« Prima...192021...4060...Ultima »