Categoria: Massime

Se il trasferimento d’azienda è dichiarato invalido, il cedente è tenuto a pagare la retribuzione del lavoratore

Con ordinanza n. 7977 del 21 aprile 2020, la Corte di Cassazione ha sancito che, a fronte di una sentenza dichiarativa dell’insussistenza dei presupposti richiesti ex art. 2112 c.c. per il trasferimento d’azienda, nonché della messa in mora del lavoratore nei confronti del datore cedente, con la quale gli abbia intimato di ricevere la prestazione … Continua a leggere… Se il trasferimento d’azienda è dichiarato invalido, il cedente è tenuto a pagare la retribuzione del lavoratore

Patto di prova e mansioni già svolte presso lo stesso datore di lavoro

Con ordinanza n. 7984 del 21 aprile 2020, la Corte di Cassazione ha ribadito che in astratto, può essere ritenuto legittimo il patto di prova, apposto nell’ambito di un rapporto lavorativo preceduto da altri rapporti in cui il lavoratore ha già svolto le stesse mansioni presso il medesimo datore di lavoro. I Giudici di Legittimità … Continua a leggere… Patto di prova e mansioni già svolte presso lo stesso datore di lavoro

Part-time verticale ciclico e contribuzione ai fini pensionistici

Con ordinanza n. 8160 del 24 aprile 2020, la Corte di Cassazione ha statuito che i lavoratori con contratto di lavoro part-time verticale ciclico hanno diritto alla contribuzione ai fini pensionistici anche per quanto concerne il periodo dell’anno in cui non hanno svolto la prestazione lavorativa incidendo la contribuzione ridotta nella misura della pensione e … Continua a leggere… Part-time verticale ciclico e contribuzione ai fini pensionistici

Le ferie devono essere monetizzate se è impossibile goderne anche senza colpa del datore

Con sentenza n. 7976 del 21 aprile 2020, la Corte di Cassazione ha stabilito che dal mancato godimento delle ferie, una volta divenuto impossibile per il datore di lavoro adempiere all’obbligazione di consentirne la fruizione al proprio dipendente, anche senza sua colpa (es. morte del lavoratore), deriva il diritto degli eredi di quest’ultimo al pagamento … Continua a leggere… Le ferie devono essere monetizzate se è impossibile goderne anche senza colpa del datore

Termine di presentazione delle domande di cassa integrazione ordinaria e di assegno ordinario

L’INPS, con messaggio n. 2183 del 26 maggio 2020, ha fornito le prime indicazioni operative in ordine al termine di presentazione delle domande di cassa integrazione ordinaria e di assegno ordinario così come previsto dal D.L. 34/2020 c.d. “decreto rilancio”, per effetto del quale l’istanza deve essere presentata entro la fine del mese successivo a … Continua a leggere… Termine di presentazione delle domande di cassa integrazione ordinaria e di assegno ordinario

DECRETO LEGGE 19 MAGGIO 2020, N. 34 (“DECRETO RILANCIO”)

A seguito dell’entrata in vigore del nuovo decreto legge, recante misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali, connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19, abbiamo predisposto, nell’immediatezza, le seguenti linee guida relative ad una selezione di articoli di maggior interesse in materia giuslavoristica. Buona parte delle disposizioni riguarda modifiche … Continua a leggere… DECRETO LEGGE 19 MAGGIO 2020, N. 34 (“DECRETO RILANCIO”)

Aspettativa sindacale e contribuzione figurativa: elementi della retribuzione utili ai fini pensionistici

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 7698 del 6 aprile 2020, ha affermato che per i lavoratori in aspettativa sindacale devono ritenersi esclusi dalla contribuzione figurativa gli istituti retributivi non previsti dal contratto collettivo di lavoro e quelli collegati all’effettiva prestazione dell’attività lavorativa. La Corte Suprema, ha precisato che le retribuzioni da accreditare figurativamente, … Continua a leggere… Aspettativa sindacale e contribuzione figurativa: elementi della retribuzione utili ai fini pensionistici

Alterazione fraudolenta dichiarazioni di spese effettuate: legittimo il licenziamento

La Corte di Cassazione, sezione Lavoro, con sentenza n. 7703 del 6 aprile 2020, ha ritenuto legittimo il licenziamento per giusta causa intimato dal datore di lavoro al proprio dipendente per essere state riscontrate a suo carico notevoli anomalie concernenti i rimborsi spese richiesti in occasione delle trasferte di lavoro. Nella specie, dalle risultanze documentali … Continua a leggere… Alterazione fraudolenta dichiarazioni di spese effettuate: legittimo il licenziamento

I dirigenti esclusi dalle procedure di licenziamento collettivo hanno diritto al risarcimento da parte dello Stato

Con sentenza n. 5717 del 2 aprile 2020, il Tribunale di Roma, sezione lavoro, ha stabilito che i dirigenti che, a causa del mancato recepimento della Direttiva europea 98/59/CE da parte dell’Italia, non hanno potuto beneficiare delle tutele previste in caso di licenziamento collettivo, sono legittimati a chiedere il risarcimento del danno nei confronti dello … Continua a leggere… I dirigenti esclusi dalle procedure di licenziamento collettivo hanno diritto al risarcimento da parte dello Stato

Onere probatorio in tema di indennità sostitutiva delle ferie

Con ordinanza n. 7696 del 6 aprile 2020, la Corte di Cassazione ha affermato che incombe sul lavoratore, che agisca giudizialmente al fine di ottenere la corresponsione dell’indennità sostituiva delle ferie non godute, l’onere di dimostrare di aver effettivamente svolto l’attività lavorativa in tali giornate. Nel caso in esame, la Suprema Corte, muovendo dall’affermazione secondo … Continua a leggere… Onere probatorio in tema di indennità sostitutiva delle ferie

Pagina 2 di 143123...2040...Ultima »