Categoria: Massime

Il tempo di vestizione del personale infermieristico deve essere retribuito

Con sentenza n. 3901 dell’11 febbraio 2019, la Corte di Cassazione ha stabilito che, nell’ambito dell’attività infermieristica, il tempo impiegato per la vestizione e il cambio turno dà diritto alla retribuzione, trattandosi di un obbligo imposto da superiori esigenze di sicurezza ed igiene, relative sia alla gestione del servizio pubblico, sia all’incolumità del personale addetto. … Continua a leggere… Il tempo di vestizione del personale infermieristico deve essere retribuito

Per il congedo di maternità rileva la data presunta del parto

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 5367 del 22 febbraio 2019, ha statuito che per stabilire la data di inizio del periodo di congedo di maternità si deve far riferimento alla data presunta del parto e non a quella effettiva. Nel caso in esame, la Suprema Corte ha rigettato il ricorso di una lavoratrice … Continua a leggere… Per il congedo di maternità rileva la data presunta del parto

Il reato di somministrazione fraudolenta alla luce delle novità introdotte dalla L. 96/2018

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro, con circolare n. 3 dell’11 febbraio 2019, ha fornito alcuni chiarimenti in merito al reato di somministrazione fraudolenta reintrodotto nel nostro ordinamento, all’art. 38 bis del D.Lgs. n. 81/2015, dalla L. n. 96/2018 e che si configura in tutti quei casi in cui la somministrazione di lavoro è posta in essere … Continua a leggere… Il reato di somministrazione fraudolenta alla luce delle novità introdotte dalla L. 96/2018

Il lavoratore non ha l’obbligo di comunicare i suoi precedenti penali all’atto dell’assunzione

Il Tribunale di Milano, con sentenza n. 285 del 1 febbraio 2019, ha statuito che il lavoratore, all’atto dell’assunzione, non ha l’obbligo di comunicare al datore di lavoro l’esistenza di procedimenti penali a suo carico, tranne nelle ipotesi in cui, nel lavoro pubblico o in relazione a specifiche posizioni lavorative, ciò costituisca oggetto di specifica … Continua a leggere… Il lavoratore non ha l’obbligo di comunicare i suoi precedenti penali all’atto dell’assunzione

Il “collaboratore fisso” che esercita attività di giornalista seppur non iscritto all’albo ha diritto alla contribuzione previdenziale

Con sentenza n. 3177 del 4 febbraio 2019, la Corte di Cassazione ha ribadito che l’iscrizione all’Albo dei giornalisti è necessaria anche per il collaboratore cd. fisso ovvero il giornalista che eserciti l’attività di giornalista in modo continuativo ed esclusivo. La Suprema Corte ha poi stabilito che la nullità del contratto di lavoro giornalistico non … Continua a leggere… Il “collaboratore fisso” che esercita attività di giornalista seppur non iscritto all’albo ha diritto alla contribuzione previdenziale

Licenziamento ante tempus non applicabile al contratto di apprendistato

La Corte di Cassazione, con ordinanza n. 3464 del 6 febbraio 2019, ha statuito che, in caso di licenziamento intervenuto nel corso del periodo di formazione, è inapplicabile la disciplina relativa al recesso ante tempus nel rapporto di lavoro a tempo determinato. L’apprendistato, infatti, si configura come rapporto di lavoro a tempo indeterminato a struttura … Continua a leggere… Licenziamento ante tempus non applicabile al contratto di apprendistato

La responsabilità solidale nelle ipotesi di codatorialità del rapporto di lavoro

Con sentenza n. 3899 dell’11 febbraio 2019, la Corte di Cassazione ha ribadito il principio secondo il quale si configura un’ipotesi di unicità del rapporto di lavoro in tutti quei casi in cui il lavoratore presta servizio contemporaneamente presso due o più datori di lavoro, e la sua attività non permetta di distinguere quale parte … Continua a leggere… La responsabilità solidale nelle ipotesi di codatorialità del rapporto di lavoro

Proroga ed ampliamento del congedo per i padri lavoratori dipendenti

L’INPS, con messaggio n. 591 del 13 febbraio 2019, ha fornito alcuni chiarimenti in ordine ai congedi parentali per padri lavoratori alla luce delle novità introdotte dall’art. 1, comma 278, lett. a) della L. 145/2018, cd. Legge di Bilancio 2019. In particolare, con la suddetta Legge di bilancio 2019 è stato stabilito che il congedo … Continua a leggere… Proroga ed ampliamento del congedo per i padri lavoratori dipendenti

Astensione collettiva ed erogazione delle prestazioni essenziali

Con sentenza n. 2298 del 28 gennaio 2019, la Corte di Cassazione ha stabilito il principio secondo cui qualora nell’ambito di uno stato di mobilitazione in cui è programmata un’astensione dal lavoro da parte di appartenenti alle categorie di lavoratori autonomi, professionisti o piccoli imprenditori, si inseriscano forme anomale di protesta collettiva finalisticamente indirizzate alla … Continua a leggere… Astensione collettiva ed erogazione delle prestazioni essenziali

Legittimo il licenziamento per giusta causa della lavoratrice che accede a facebook durante l’orario di lavoro

Con sentenza n. 3133 del 1 febbraio 2019, la Suprema Corte ha statuito la legittimità del licenziamento per giusta causa intimato ad una lavoratrice che aveva effettuato un numero rilevante di accessi a siti internet estranei all’ambito lavorativo riscontrati sulla cronologia del computer ad essa in uso, sottolineando come lo stesso tipo di accesso con … Continua a leggere… Legittimo il licenziamento per giusta causa della lavoratrice che accede a facebook durante l’orario di lavoro

Pagina 2 di 129123...2040...Ultima »