Categoria: Pubblicazioni

Entrata in vigore del Regolamento ANAC sulla tutela del “whistleblower”

Oggi 4 dicembre entra in vigore il Regolamento dell’Autorità nazionale anticorruzione sull’esercizio del potere sanzionatorio in materia di tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell’ambito di un rapporto di lavoro, approvato con la delibera del 30 ottobre 2018 e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 19 novembre … Continua a leggere… Entrata in vigore del Regolamento ANAC sulla tutela del “whistleblower”

Tutela del “whistleblower”: pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Regolamento dell’ANAC

L’Autorità Nazionale Anticorruzione, con delibera del 30 ottobre 2018 n. 1033 ha emanato il Regolamento sull’esercizio del potere sanzionatorio in materia di tutela dei soggetti autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell’ambito di un rapporto di lavoro, ex art. 54-bis d.lgs. n. 165/2001. Il regolamento è stato pubblicato … Continua a leggere… Tutela del “whistleblower”: pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Regolamento dell’ANAC

Depositata la sentenza della Corte Costituzionale sull’indennità risarcitoria in caso di licenziamento illegittimo nell’ambito delle cd. “tutele crescenti”

La Corte Costituzionale, con sentenza dell’8 novembre 2018, n. 194 ha dichiarato l’incostituzionalità dell’art. 3, comma 1 del D. Lgs. n. 23/2015, come modificato dal D.L. 12 luglio 2018, n. 87, convertito con modificazioni dalla Legge 9 agosto 2018, n. 96 nella parte in cui la norma determina l’indennità in un “importo pari a due … Continua a leggere… Depositata la sentenza della Corte Costituzionale sull’indennità risarcitoria in caso di licenziamento illegittimo nell’ambito delle cd. “tutele crescenti”

Decreto Dignità: chiarimenti del Ministero del Lavoro

Il Ministero del Lavoro, con circolare n. 17 del 31 ottobre 2018, pur fornendo dettagliati chiarimenti in ordine alle disposizioni del D. L. 12 luglio 2018, n. 87, convertito con Legge 9 agosto 2018, n. 96 (cd. Decreto Dignità) che, come noto, ha introdotto rilevanti novità alla disciplina del contratto di lavoro a tempo determinato … Continua a leggere… Decreto Dignità: chiarimenti del Ministero del Lavoro

Primi effetti della sentenza della Corte Costituzionale (ancora non pubblicata) in materia di quantificazione dell’indennità di licenziamento

Con ordinanza dell’11 ottobre 2018 il Tribunale di Bari ha disposto in via anticipata quanto stabilito dalla Corte Costituzionale con provvedimento del 26 settembre u.s., le cui motivazioni non sono state ancora pubblicate, con cui è stata dichiarata l’incostituzionalità dell’art. 3 del D.Lgs. n. 23/2015 nella parte in cui prevede, nel caso di licenziamento illegittimo … Continua a leggere… Primi effetti della sentenza della Corte Costituzionale (ancora non pubblicata) in materia di quantificazione dell’indennità di licenziamento

La Corte Costituzionale dichiara l’illegittimità del criterio di determinazione dell’indennità di licenziamento

Con comunicato odierno, l’Ufficio Stampa della Corte Costituzionale ha reso noto che il Giudice delle leggi ha dichiarato illegittimo l’articolo 3, comma 1, del Decreto legislativo n.23/2015 sul contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti, nella parte – non modificata dal successivo Decreto legge n.87/2018, cosiddetto “Decreto dignità” – che determina in modo … Continua a leggere… La Corte Costituzionale dichiara l’illegittimità del criterio di determinazione dell’indennità di licenziamento

Anche secondo il Tribunale di Milano i cd. riders non sono lavoratori subordinati

Con sentenza n. 1853 del 10 settembre 2018 il Tribunale di Milano, seguendo la linea già tracciata alcuni mesi fa dal Tribunale di Torino, ha riconosciuto la natura autonoma del lavoro dei cd. riders addetti alle consegne di cibo a domicilio. In primo luogo, nella specie, la subordinazione è stata esclusa perché il ricorrente (al … Continua a leggere… Anche secondo il Tribunale di Milano i cd. riders non sono lavoratori subordinati

Le modifiche introdotte dalla legge di conversione del cd. Decreto Dignità in materia di lavoro

Il 12 agosto 2018 è entrata in vigore la legge n. 96 del 9 agosto 2018 (pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’11 agosto 2018) che ha convertito, con modificazioni, il decreto legge del 12 luglio 2018, n. 87, cd. Decreto Dignità. In particolare, per quanto concerne la disciplina del contratto di lavoro a tempo determinato, rimane … Continua a leggere… Le modifiche introdotte dalla legge di conversione del cd. Decreto Dignità in materia di lavoro

Entrato in vigore il cd. Decreto Dignità

In data 13 luglio 2018 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 161 il Decreto-Legge n. 87 del 12 luglio 2018 contenente “Disposizioni urgenti per la dignità dei lavoratori e delle imprese” (cd. Decreto Dignità) che è entrato in vigore dal 14 luglio 2018. L’oggetto del Decreto per la parte giuslavoristica (tra cui le modifiche … Continua a leggere… Entrato in vigore il cd. Decreto Dignità

“Decreto Dignità”: le nuove disposizioni in materia di contratti a termine, somministrazione di lavoro, aumento dell’indennità di disoccupazione e le misure per il contrasto alla delocalizzazione ed alla salvaguardia dell’occupazione

Con il Decreto Legge contenente “Disposizioni urgenti per la dignità dei lavoratori e delle imprese”, (denominato anche “Decreto dignità”) approvato lo scorso 2 luglio dal Consiglio dei Ministri ed in attesa di essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, sono state apportate alcune modifiche alle disposizioni contenute nel D.lgs. n. 23/2015 e nel D.lgs. n. 81/2015, facenti … Continua a leggere… “Decreto Dignità”: le nuove disposizioni in materia di contratti a termine, somministrazione di lavoro, aumento dell’indennità di disoccupazione e le misure per il contrasto alla delocalizzazione ed alla salvaguardia dell’occupazione

Pagina 1 di 11123...Ultima »